SI FA PRESTO A DIRE BIONDO

Share This Article

E’ un colore per tutte, a patto che venga studiato con attenzione e realizzato ad arte, perché crei armonia con i toni naturali del viso.
(con la consulenza di Sebastiano Attardo, hair-stylist a Milano, specialista del biondo, ideatore della tecnica Armocromia)

Il bello della questione è che nessuna è precluso.

Colore per definizione femminile e sensuale, il biondo è un passe-partout che accompagna con eleganza e fascino ad ogni età della vita di una donna.
C’è un ma. “Parlare di biondo è riduttivo, perché esistono declinazioni infinite di sfumature chiare che il professionista deve scegliere con sapienza perché possono valorizzare appieno i tratti e i colori naturali del viso, esaltando la bellezza e il fascino” spiega Sebastiano Attardo, hair-stylist a Milano, esperto del biondo.

 

SFUMATURE PERSONALIZZATE

Non c’è il biondo che fa moda come non c’è il biondo che va bene per tutte.

E’ l’errore più facile, e il più frequente, in cui cadere. Invece, perché il risultato sia bello e credibile, occorre una valutazione che parta dai colori naturali dei capelli, del viso, degli occhi e delle sopracciglia” avverte Attardo.

 

LA FASE DI STUDIO

Il biondo non è un colore da risultato immediato. In sostanza, non si può pensare di entrare in salone brune e uscirne platino. Se succede, nella maggior parte dei casi il lavoro non soddisfa e negli altri è talmente brutto da dover correre ai ripari.

Il biondo è una conquista che richiede tempo, cura e attenzione; è il frutto di un intervento che potremmo definire chirurgico e che, proprio al pari di un ritocco estetico, parte da una lunga e minuziosa valutazione iniziale nel corso della quale il professionista, mettendo insieme una serie di dati diversi, deve proporre alla cliente il percorso più adatto a ottenere un biondo su misura, naturale e armonioso” precisa Attardo.

 

LA PREPARAZIONE DELLA FIBRA CAPILLARE

Oltre che prendere in considerazione i colori naturali del viso, nel corso dell’analisi preliminare è fondamentale valutare la condizione  di partenza del capello: non si può, infatti, ottenere un biondo luminoso e gradevole se la fibra è più o meno danneggiata. E’ per questo che si può decidere, prima di passare al colore, per uno o più trattamenti che permettono di riaprire il fusto e mettere la capigliatura in condizione di ricevere al meglio la tinta” continua l’esperto.

 

SFORBICIATE CALCOLATE

Anche il taglio è funzionale al biondo.

“Non solo perché con il suo movimento può assecondare  i riflessi, renderli più vividi e accentuarne la brillantezza, ma anche perché in molti casi, soprattutto se i capelli sono lunghi , può essere necessario eliminare la parte più rovinata, quella che rischia di compromettere la buona riuscita della tinta” commenta Attardo.

Sempre in sede di consulenza preliminare si stende il programma preciso per arrivare al risultato, evidenziando il numero di sede necessarie, il tempo da passare in salone e, di conseguenza, il costo finale del trattamento

 

DURA DI PIU’

Un biondo studiato e realizzato ad arte è vincente su molti fronti.

Primo fa tutti il risultato, ovviamente, ma anche la durata che arriva fino a cinque-sei mesi, con una seduta di ritocco dopo un paio di mesi e un’eventuale tonalizzazione periodica per mantenere i riflessi brillanti: tutti trattamenti che vengono comunque già messi in conto in sede di consulto iniziale” avverte l’esperto.

Senza dimenticare che se il biondo è quello giusto, tenere a bada la ricrescita è più semplice: è ovvio, infatti, che su un platino la radice scura si percepisca in modo distinto, ma risulti più sfumata se si opta per un gioco di schiariture realizzato su misura.

 

PRIMA DI PASSARE AL BIANCO?

L’attrice Sharon Stone è l’ultima in ordine  di tempo, ma è lungo l’elenco delle star che si sono convertite al bianco. Sono in molte a domandarsi se giocare con il biondo sia il passaggio verso il total-white.

Può essere una soluzione, ma a determinarne la fattibilità giocano più fattori, dal numero di capelli bianchi già presenti alla loro disposizione sulla testa. Va messo in conto che l’eventuale ricrescita suggerisce di rivedere anche sia il taglio sia il make up” commenta l’esperto.

 

VANNO PREVISTE ALCUNE ORE DI SEDUTA

Se la fase preliminare di definizione del tono è importante, lo è altrettanto quella della realizzazione.

Per un effetto armocromatico naturale, senza accenni di giallo o di arancio che tolgono piacevolezza all’insieme, occorre creare un gioco sapiente di sfumature  che richiedono lunghi tempi di lavorazione, dalle quattro fino alle sei ore, tenendo conto che in alcuni casi, in base al tono di partenza e alla condizione del capello, possono servire più sedute per arrivare al risultato definitivo” spiega Attardo.

 

TINTA UNITA CON QUALCHE ECCEZIONE

Un bel biondo non è necessariamente un biondo sfumato.

I desideri delle donne sono sempre il punto di partenza e se la richiesta è quella di dare ai capelli un unico tono, di certo questa possibilità non viene esclusa, ma la studia, ancora una volta partendo dai colori naturali e cercando la soluzione più armonica. Per esempio valutando caso per caso se  lasciare le radici più scure per ottenere un’immagine più fresca e giovane” specifica Attardo

 

LA MANUTENZIONE E’ ESSENZIALE

Il lavoro del professionista rischia di essere verificato se non si adottano le giuste cure: il biondo più di qualunque altro colore è fragile e facile a perdere intensità e brillantezza” spiega Attardo.

Servono trattamenti, specificatamente studiati per le chiare, shampoo, balsami, maschere e formule senza risciacquo che da un lato offrono il giusto nutrimento al capello per preservarne la naturale morbidezza, e dall’altro arginano con una protezione  rinforzata il rischio di perdita di luce e ingiallimento.

Leggi altri articoli

ETNO-CHIC COME ELODIE

La cantante romana sfoggia un nuovo look e ci conquista con il suo messaggio di libertà. La libertà di essere sempre chi vogliamo. – Cambiare look, osare, giocare con hair e make up non spaventa la versatile Elodie. Che in concomitanza con il lancio del suo ultimo singolo Guaranà ha postato sui social le immagini […]

SOFT – PUNK ANNI 80

L’attrice inglese Vanessa Kirby ha conquistato Venezia (e non solo) con il suo look molto sobrio e glamorous –  A Venezia in occasione della 77 edizione della Mostra del Cinema è nata una sella: Vanessa Kirby. Nota per il suo ruolo da principessa Margaret nella serie The Crown prodotta da Netflix è la protagonista di […]

SI FA PRESTO A DIRE BIONDO

E’ un colore per tutte, a patto che venga studiato con attenzione e realizzato ad arte, perché crei armonia con i toni naturali del viso. (con la consulenza di Sebastiano Attardo, hair-stylist a Milano, specialista del biondo, ideatore della tecnica Armocromia) Il bello della questione è che nessuna è precluso. Colore per definizione femminile e […]

Beauty Coach

Se anche voi fate parte della vastissima schiera delle ‘bionde dentro’, donne che al fascino di una chioma patinata prima o poi nella vita non sanno resistere, dovete fare i conti con il fatto che il biondo non è un colore semplice. Innanzitutto perché alto è il rischio che sia poco naturale, così come del […]

E tu di che biondo sei?

Come si riconosce un blonde bello ed eseguito a regola d’arte? “Quando illumina il viso e regala un aspetto elegante”, spiega Sebastiano Attardo, fondatore e consulente di immagine di Imago a Milano. Attardo è un tecnico colorista specializzato: ha seguito innovativi corsi di colorazione e tecniche tra l’Europa, l’America e gli Emirati Arabi. Il suo […]